domenica 8 aprile 2012

Speranza di Pasqua.

Non nego che è uno dei temi a me più cari in questo particolare periodo della mia esistenza e non escludo, perciò, di parlarne prossimamente, per quanto ho sempre visto la Fede come un momento profondamente intimo, vissuto interiormente.

Ma sono altrettanto convinto che prima d'ogni possibile divisione, scisma o guerra religiosa, si possa comunque far riferimento a certi avvenimenti, certe vite che siano d'esempio.
Che siano scrigno di valori troppo spesso sottaciuti e travisati dalla retorica e dal buonismo che, in questi primi post, ho già citato abbondantemente.

E la Pasqua è uno di questi momenti. Che c'aiuta a riflettere su temi così difficili. E sofferti.

E propone per essi una chiave di lettura umana, prima ancora che religiosa.

Sperando di non avervi tediato, sinceri Auguri di una Pasqua serena, che possa far rinascere le speranze. Aiuti a vivere e rivivere le gioie. E che sia sollievo in questi giorni, per tutti, un po' più difficili.

Auguri. A voi e a chiunque vogliate estenderli.
Buona Pasqua!

Nessun commento:

Posta un commento