domenica 6 maggio 2012

VERGOGNA! Rizzoli Attenta al Calcio Pulito: 7° DERBY Manipolato Dalla Mafia rossonera, ma non basta! L'Inter trionfa con orgoglio e la Juventus è Campione d'Italia.

La squadra schierata da Stramaccioni è ampiamente la miglior Inter di stagione: stretta nei reparti, veloce di gamba (miracolo!), egregiamente tecnica in avanti (oltre al solito Milito e ad un ritrovato Sneijder, MAIUSCOLA per applicazione e qualità la prova di Alvarez!) e determinata come mai;
pare quasi di rivedere i nerazzurri versione Triplete.


Ma a San Siro, si sta consumando l'ennesima vergognosa e patetica farsa di un calcio corrotto, mafioso e colluso.
Grande protagonista l'incompetenza e faziosità di Rizzoli.

Rete annullata all'Inter nonostante avesse varcato abbondantemente la linea e rigore tra i più scandalosi che siano mai stati concessi: Julio Cesar tocca CHIARAMENTE la sfera, che cambia evidentemente direzione.
Ma non basta:
impuniti i tackle violenti e sistematici del centrocampo tecnicamente infimo dei rossoneri.
Direzione arbitrale che non si può non credere in malafede.

I più Mafiosi al Mondo.
Il tutto assume contorni ben più nefasti se considerassimo che sarebbe la 7a stracittadina milanese con palesi sviste arbitrali in vantaggio dei rossoneri:
dai 2 derby di Mourinho, a quello di Leonardo (con 3 reti -3!- tutte irregolari per i milanisti), alla Supercoppa con Gasperini con gol di Ibrahimovic viziato da un fallo acclarato su Stankovic e pareggio di Eto'o non convalidato per un fuorigioco che non c'era, fino al derby d'andata in cui Motta si vide negare la gioia del gol per una svista clamorosa (oltre 1 metro del guardalinee Copelli, che caso volle imputato in Calciopoli per scomode intercettazioni con Meani).
Ora, l'ultima disgustosa beffa di un calcio in mano a mafiosi e potenti.

Game Over, al calcio pulito!
Sempre che in Italia ce ne sia mai stato uno...


Aggiornamento:
Nonostante gli scandali di un arbitraggio manovrato, l'INTER PIALLA IL MILAN!
E la Juventus, meritatamente, vince il suo 28esimo scudetto (la terza stella è pura follia in un presidente ovino senza etica).


3 commenti:

  1. Che finezza!
    Accetto commenti, anche dissonanti e pure molto critici, ma non apertamente offensivi e volgari.
    Si può parlare, ma con serenità e buona educazione.

    RispondiElimina
  2. Ma chi scrive questi post è normale?

    RispondiElimina
  3. Può darsi di no, d'altronde il titolo del blog -molto pirandellianamente- è Quand'ero Matto.
    Per cui, credo che la pazzia sia requisito fondamentale, no?
    Comunque, se ti va di parlarne, scrivi ciò che ti pare su questo campionato, l'importante è che tu lo faccia con educazione.

    RispondiElimina